Gardening with love : Il Giardino ed il clima Parte 2

Gardening with love : Il Giardino ed il clima Parte 2


Il giardino ha i sui ritmi e le le sue storie da raccontare, qualsiasi sia la sua conformazione e funzione necessita di cure e manutenzione.

In questa rubrica "Gardening with love" con Land Arch Zone proveremo a spiegare, ricercando le informazioni dalle fonti più autorevoli.  

Come già dicevamo nell'articolo precendente, conoscere il proprio giardino è un aspetto importante, per farlo si necessita di alcuni accorgimenti. Dalla temperatura durante l'estate, piuttosto che il clima locale e la direzione dei venti prevalenti, la presenza di muretti o zone d'ombra asciutte, alberi, aiuole, siepi, tipo di terreni e tutto quello che riusciamo a cogliere e che ci colpisce. LEGGI QUI

Ore di luce e buio

La fonte di illuminazione del sole è uno degli aspetti principali per la corretta riuscita di un progetto di spazio verde, vediamo perché!

Innanzitutto dobbiamo considerare che la lunghezza delle giornate varia in base a dove ci troviamo geograficamente. Ecco qui di seguito un sito che vi fa capire meglio come si muove il sole nell'arco della giornata e nell'anno solare SunEarthTools.com.

La lunghezza delle giornate determina moltissimi fattori come la caduta delle foglie o la fioritura. La quantità di luce differente varia asseconda delle caratteristiche della pianta, alcune di esse amano stare in pieno sole come la Buganvillee, altre invece in ombra come l Hydrangea

Osservando nei diversi momenti della giornata e delle stagioni come si alternano le zone d'ombra e di luce nelle diverse parti del giardino, riusciremo a scegliere al meglio le piante più adatte.

Gelo

Il gelo può rovinare le nostre piante facendo si che quelle non predisposte a questo tipo di temperature congelino letteralmente le cellule al loro interno, che finiranno per scoppiare. Nel caso di piante assolutamente poco resistenti al freddo come  le Begonie e le Petunie, il colore delle foglie invierà a scurirsi per poi morire.

Anche l'altitudine influisce sulla temperatura, considerate che ogni 300 m.sl. del mare in piu si aumenta di 0.5 °C, ecco perché le colline e le montagne sono più esposte alle gelate.

Acqua e vento

L'acqua che è fonte di nutrimento per la pianta deve essere calibrata in base alla necessita della pianta stessa. Di solito è molto più facile inserire nel giardino piante che siano di zona (piante autoctone) per evitare una manutenzione eccessiva.

Se l'acqua che viene fornita alla pianta diventa scarsa, le cellule non riescono a mantenere la pianta turgida e di conseguenza appassisce. Piuttosto che la pianta riceva troppa acqua, in questo caso le radici e/o altre parti della pianta marciscono. In questi casi è importa annaffiare durante la stagione secca o migliorando il drenaggio del terreno per evitare ristagni d'acqua.

Anche il vento è un fattore di rischio per le piante, in quanto può danneggiarle poiché il fogliame diventa una vera e propria "vela" facendo inclinare il fusto. In questo caso si utilizzano delle barrire frangivento, come alberi, siepi, recinti.

Netatmo propone una soluzione elegante nella foto quasi si mimetizza! E' un oggetto smart che potete collegare ad altri dispositivi  dal prezzo al pubblico contenuto.

La Claber invece propone un sistema molto facile per gestire il vostro impianto di irrigazione. E' molto facile da installare e nel funzionamento.

Clicca qui 

 

Enjoy!

Vi aspetto al prossimo articolo e se avete delle richieste particolari da segnalare ecco il form per contattarmi.

COMMENTS

LEAVE A REPLY

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *