Architettura,  Blog,  Tech Garden

Tesla e i suoi ecovillaggi

La proposta di ‘Tesla per i nuovi ecovillaggi’.  Sviluppando villaggi off-grid per coltivare il proprio cibo.

[container]

[one_half]

Ad Amsterdam un nuovo quartiere in costruzione al di fuori della città, si potranno gustare le vostre insalate direttamente dalla serra collegata alla vostra casa, le uova possono essere raccolte dal pollaio villaggio, e i vostri rifiuti alimentari di tutti verranno raccolti per il compost.

ReGen Borghi è una società di sviluppo immobiliare di avvio con l’obiettivo di costruire piccole comunità residenziali autosufficienti in tutto il mondo. Il primo è previsto per essere completato in Almere, Paesi Bassi nel 2018. A differenza dei tradizionali suddivisioni, villaggi ReGen diventa “rigenerativa” (da cui il nome), utilizzando le risorse in un circuito chiuso.

“Rigenerativo Sistemi in cui l’output di un sistema può effettivamente essere l’ingresso di un altro”, fondatore di ReGen, James Ehrlich dice Business Insider.

In ReGen villaggi, rifiuti alimentari domestici compostaggio e nutriti di mosche, che a sua volta alimenta il pesce, che poi fertilizza giardini aquaponic (sistemi di multi-layered che combinano la piscicoltura e l’agricoltura idroponica, con le radici delle piante sommerse in soluzione ricca di nutrienti piuttosto che terreno ). Tali aziende aquaponic crescono prodotti per i residenti a mangiare, così come i giardini stagionali, che sono essere fecondate dai rifiuti animali allevati per alimentare residenti. L’acqua piovana viene raccolta e filtrata per l’uso in fattorie e giardini, e on-site pannelli solari alimentare le case.

Anche se questo tipo di rigenerativa, quartiere autosufficiente potrebbe sembrare un sogno irrealizzabile, ReGen ha già stabilito i suoi primi due siti. Ehrlich dice che si aspetta di firmare un memorandum di intesa per un appezzamento di terreno a Lund, in Svezia nelle prossime settimane – l’accordo illustrerà l’intento di acquistare il terreno e stabilirà i termini iniziali. E il primo sito di ReGen nei Paesi Bassi è attualmente in fase di test archeologico per assicurarsi che il villaggio non sarà costruito in cima ad ogni rovine storiche. Ehrlich si aspetta di rompere terra nel primo trimestre del 2017, iniziare la costruzione entro la fine dell’estate, e hanno le prime 25 case costruite entro la fine dell’anno.

Ogni villaggio completato ospiterà 100 famiglie su circa 50 acri. La casa di ogni famiglia avrà un effetto serra fissato per la coltivazione di colture personali, e le aziende agricole comunali del villaggio e del bestiame sarà gestito e gestito da personale ReGen. Gli individui possono piantare nel loro lavoro come un modo per ridurre il canone mensile proprietari di casa pagano in cima alla loro mutui. (Nella comunità Almere, Ehrlich si aspetta che il costo per essere intorno $ 560.) “E ‘questo concetto che il modo in cui si guarda a una suddivisione è commestibile, quindi a piedi attraverso il percorso e ci sono frutti di bosco e alberi da frutta e noci e spezie e tutti i tipi di cose da godere”, dice Ehrlich. “Noi non facciamo prati, non facciamo campi da golf o da tennis. Questo è un buon posto per coltivare cibo, quindi stiamo andando a crescere cibo “.

[/one_half]

[one_half]

Ehrlich si riferisce alla ReGen come la “Tesla di eco-villaggi”, perché, dice quartieri consentirà alle persone eco-consapevoli di andare elegantemente fuori dalla griglia alle loro condizioni. I villaggi potranno anche utilizzare i sensori e la tecnologia per monitorare il consumo di energia, l’efficienza dell’agricoltura, e modelli di vita, e inviare i dati al cloud in modo villaggi in aree geografiche simili possono imparare gli uni dagli altri. La strategia è simile al modo in cui Tesla utilizza apprendimento automatico per analizzare i dati raccolti dai sistemi autopilota nelle sue macchine.

ReGen, che è stata fondata nel 2015, ha collaborato con studio di architettura con sede a Copenhagen Effekt per progettare tutti i villaggi. Ehrlich dice che spera di costruire molti di più rispetto ai due che sono già in corso – è in discussioni circa l’acquisto siti in Danimarca, Norvegia, Germania e Belgio.

Ehrlich dice che i villaggi ReGen sono progettati per dare alla gente un’alternativa ecologica alla vita urbana. Spera anche che possono contribuire a rendere l’agricoltura più sostenibile e meno dispendioso.

Egli immagina queste comunità come disastro resistente e, dal momento che potrebbe probabilmente continuare l’esecuzione se la griglia corrente sono stati compromessi. Egli cita uragano Sandy come esempio. “La mia famiglia era senza potere per tre settimane, e ha ottenuto reale dopo circa tre giorni,” dice. “È a corto di cibo, e la carta di credito non funziona, e anche se si dispone di cassa, si va al supermercato e gli scaffali sono nudi. Non ci vuole molto tempo per la civiltà al collasso, perché ci sia il caos. ” Non ogni paese potrebbe produrre abbastanza cibo o raccolta di acqua sufficiente a soddisfare tutti i suoi abitanti, naturalmente. Ehrlich dice la percentuale delle esigenze nutrizionali del paese potrebbe soddisfare dipenderà dal clima in un determinato luogo (una fattoria alle Hawaii potrebbe produrre più cibo per tutto l’anno di uno in Svezia), così come quello che i residenti si aspettano a mangiare (specialità importate, prodotti alimentari trasformati, ecc).

E se c’è un eccesso di cibo o energia raccolte, egli dice, che potrebbe anche essere venduti, e gli utili potrebbero compensare le tasse dei residenti. Il prossimo passo di Ehrlich è quello di consolidare i progetti per le diverse case che i potenziali acquirenti saranno in grado di acquistare nei Paesi Bassi. Poi si può iniziare la compilazione del primo elenco di persone che sono seriamente interessati a trasferirsi.

[/one_half]

[/container]

[slider]

[slider_item]

Tesla Village2

[/slider_item]

[slider_item]

 

Tesla Village3

[/slider_item]

[slider_item]

Tesla Village3

[/slider_item]

[slider_item]

0031

[/slider]

Fonte : Business Insider

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *